Lo studio e l’apprendimento dei contenuti del corso di Traumatologia dello Sport e Riabilitazione si colloca nell’ambito delle discipline mediche e pone ai futuri laureati in Scienze Motorie e Sportive l’obiettivo generale di acquisire conoscenze sulle lesioni traumatiche a carico dell’apparato locomotore più frequentemente associate alla pratica sportiva, comprendere l’iter diagnostico/clinico/riabilitativo svolto dagli specialisti di area medica ed il soggetto infortunato, sviluppare capacità di collaborazione ed interazione con gli specialisti medici negli ambiti pratici della propria professionalità quali la programmazione di attività motorie in soggetti con esiti di traumi, la “riatletitazzione” ed il “recupero del gesto atletico” degli sportivi infortunati. 

Gli obiettivi formativi specifici della disciplina per il CdS Scienze Motorie e Sportive:

Conoscere

Le lesioni traumatiche a carico dell’apparato locomotore e la fisiopatologia del tessuto osseo, articolare e muscolare, i quadri patologici acuti e da sovraccarico legati la pratica sportiva, le problematiche cliniche e traumatologiche specifiche dell’atleta e dello sportivo praticante, per i diversi sport e nelle diverse età della vita.

Gli strumenti teorici generali per la comprensione ed il confronto dei protocolli diagnostici, terapeutici e riabilitativi e generalità sulle terapie fisiche.

Conoscere le banche dati bibliografiche di area medica.

Comprendere

L’iter clinico/riabilitativo del soggetto con trauma pregresso da riavviare alla pratica sportiva.

I contenuti della letteratura scientifica relativi ad argomenti della disciplina

L’utilità di consultazione della banche dati e di ricerca bibliografica di area medica

Sviluppare competenze nel:

Ricercare, selezionare, collegare, gerarchizzare le fonti di conoscenza della disciplina.

Sviluppare collaborazione e socializzazione con i pari e con il docente nel progettare e realizzare attività specifiche.

Mettere in relazione le conoscenze acquisite con l’esperienza pratica o lavorativa dello studente.

Formalizzare le conoscenze acquisite e del lavoro svolto attraverso l’uso di strumenti informatici che assicurino una memoria del percorso formativo svolto all’interno dell’insegnamento.

Programma

Traumatologia dello sport

Generalità su tessuto osseo, articolare e muscolare – Generalità sulle lesioni traumatiche- Generalità sulle lesioni muscolari – Generalità sulle lesioni craniche e della colonna vertebrale. Lesioni traumatiche dell’arto superiore: eziologia, diagnosi, trattamento – Sindromi da sovraccarico dell’arto inferiore. Lesioni traumatiche dell’arto inferiore: eziologia, diagnosi, trattamento – Sindromi da sovraccarico dell’arto inferiore. Lesioni traumatiche specifiche degli sport individuali e di squadra delle discipline olimpiche, del fitness, dell’allenamento. Ritorno all’attività agonistica dello sportivo infortunato ed in particolare in seguito a trauma cranico (opzionale).

Principi di Riabilitazione

Principi generali di Medicina Riabilitativa ed in ambito sportivo – Principi generali di chinesiterapia.  Cenni di terapia fisica e farmacologica in medicina riabilitativa. Fondamenti di ri-atletizzazione e rieducazione funzionale.

Diagnostica per immagini

Generalità sui meccanismi biologici e meccanici dei traumi dell’apparato muscolo-scheletrico; andamento clinico dei singoli quadri patologici, con riconoscimento degli elementi fondamentali per determinare una diagnosi; conoscenza degli elementi di base  per interpretare le varie tipologie di trattamento nella traumatologia muscolo-scheletrica, conoscenza degli aspetti prognostici delle patologie al fine di definire il timing minimo di ripresa delle attività motorie specifiche, acquisizione delle nozioni base per far fronte a situazioni che possono insorgere acutamente durante l’attività sportiva, sia in ambito agonistico che amatoriale. Concetti basilari sulle apparecchiature ed applicazioni cliniche delle moderne metodiche tomografiche e le loro applicazioni nella patologia sportiva. Principali quadri clinico-radiologici nella patologia traumatica, nel sovraccarico funzionale e nelle instabilità articolari. 

Testi consigliati

Didattica del corso

L’insegnamento prevede diverse modalità didattiche:

Trasmissiva (9CFU): Lo studente segue le audio o video lezioni,  studia, approfondisce ed elabora in autonomia i contenuti del corso utilizzando una serie di risorse e materiali indicati dal docente e presenti in piattaforma. Il docente supporta gli studenti, li aiuta a far fronte ad eventuali difficoltà contenutistiche e fornisce chiarimenti.

Interattiva asincrona (3CFU): Lo studente aumenta l’operatività in rete, aumenta ed elabora un progetto basato sui contenuti acquisiti nel corso ed i docenti o il tutor offrono un supporto prevalentemente organizzativo. In questa fase gli studenti lavorano in autonomia o collaborativamente a piccoli gruppi sulle e-tivitis da svolgersi in piattaforma, attraverso gli strumenti preposti: Forum, Forum tematici, Compiti, Wiky, glossari, videoteca, risorse web e altri.

Interattiva sincrona (1CFU): Il docente incontra gli studenti in aula virtuale per attività tipo “journal club” su argomenti posti all’attenzione ed all’approfondimento degli studenti da parte del docente. Le attività di questa tipologia sono facoltative e sono calendarizzate in tutti i mesi dell’anno accademico ad esclusione del mese di Dicembre, Luglio ed Agosto. 

Risultati di apprendimento attesi

Al termine del corso lo studente sarà in grado di progettare, condurre, e gestire attività motorie a carattere educativo nelle dimensione dello sviluppo e mantenimento del benessere psicofisico e del recupero del gesto atletico. Sarà inoltre in grado di procedere alle pratiche di riatletizzazione in considerazione dell’evoluzione clinica degli sportivi infortunati, con un attenzione particolare alle specificità di genere e di sport praticato e di valutare la possibilità e la necessità di intraprendere azioni preventive, semplici e complesse, dei traumatismi, nell’ambiente di svolgimento dell’attività professionale. Nello specifico secondo i “descrittori di Dublino”:

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)

Lo studente sviluppa conoscenze riguardo: I meccanismi biologici e meccanici dei traumi dell’apparato muscolo-scheletrico; conosce l’andamento clinico dei singoli quadri patologici, riconosce gli elementi fondamentali per determinare una diagnosi; conosce gli elementi di base interpretare le varie tipologie di trattamento nella traumatologia muscolo-scheletrica, conosce gli aspetti prognostici delle patologie al fine di definire il timing minimo di ripresa delle attività motorie specifiche, acquisisce le nozioni base per far fronte a situazioni che possono insorgere acutamente durante l’attività sportiva, sia in ambito agonistico che amatoriale. Conosce il significato degli interventi riabilitativi, secondo le linee guida nazionali ed internazionali, conosce i sistemi di classificazione delle disabilità, gli obiettivi e le tempistiche della riabilitazione della fase acuta per le diverse situazioni cliniche, i principi base delle terapie fisiche e strumentali. Conosce i fondamenti teorici dell’esercizio terapeutico. Lo studente svilupperà le conoscenze e capacità di comprensione sopraelencate attraverso la partecipazione alle lezioni ed alle attività di consultazione, dei testi a stampa e letteratura scientifica e divulgativa e lo studio indipendente/individuale dei contenuti disciplinari unitamente alle attività di autovalutazione.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)

Valuta la presenza di fattori di rischio per traumatismi nella pratica della propria attività professionale. Valuta comportamenti e gli stili di vita dei soggetti che praticano attività motoria e sportiva che possano esitare in eventi traumatici. Valuta la possibilità e la necessità di intraprendere azioni preventive dei traumatismi, semplici e complesse nell’ambiente di svolgimento dell’ attività professionale. Utilizza sistemi di raccolta dati e identifica gli indicatori e descrittori per la costruzione di data base di studio. Applica le conoscenze relative alla metodologia della ricerca, utilizzando consapevolmente attività di verifica e di valutazione, sia con strumenti di indagine quantitativa che qualitativa. Progetta programmi di attività motorie per la riatletizzazione seguendo le indicazioni e le raccomandazioni degli specialisti di area medica. Il raggiungimento delle capacità sopraelencate avviene attraverso la partecipazione alle attività interattive (sincrone ed asincrone), nella forma di esercitazioni individuali e collaborative svolte attraverso l’uso di specifici strumenti specifici presenti in piattaforma.

Autonomia di giudizio (making judgements)

Lo studente sviluppa comportamenti orientati a: selezionare le fonti di informazione scientifica ed epidemiologica, interpretare i lavori scientifici e le informazioni delle principali banche dati. Identificazione dei potenziali stakeolders della propria attività, Identificare le aree di interesse connesse alla disciplina. L’autonomia di giudizio viene sviluppata in particolare tramite la partecipazione alle attività collaborative sincrone ed asincrone, tipo brain-storming, focus-group e forum tematici di esercitazione, tra pari e con il docente ed attività individuali di autovalutazione.

Abilità comunicative (communication skills)

Lo studente sarà in grado di: Utilizzare consapevolmente un linguaggio consono alla disciplina di area medica nelle scienze motorie e sportive. Trasferire ai destinatari della propria attività (sportivi o atleti) le motivazioni, gli obiettivi, i vantaggi di una ripresa di un programma motorio o della disciplina sportiva per l’infortunato unitamente alla valutazione dei rischi. Trasferire in modo semplice e corretto ai destinatari della propria attività i significati specifici della disciplina per le singole aree di studio. Relazionarsi e collaborare con ortopedici, fisiatri e fisioterapisti per finalizzare il proprio intervento al termine dei protocolli di cura impostati dagli stessi specialisti. Relazionarsi con l’atleta al “rientro in campo”. Relazionarsi con gli specialisti di primo soccorso nel caso di eventi traumatici ad sportivi ed atleti in campo. Identificare diverse modalità e strumenti di comunicazione, formali ed informali, tradizionali e digitali. L’acquisizione delle abilità comunicative sopraelencate avviene in forma diversa all’interno delle attività formative e viene verificata negli elaborati testuali o multimediali, nelle esposizioni orali, nelle attività di coordinamento o partecipazione nei gruppi di lavoro, negli interventi sui forum tematici e nella verifica della comprensione di testi.

Capacità di apprendimento (learning skills)

Lo studente si rivela in grado di: applicare i metodi e gli strumenti di apprendimento sviluppati per approfondire i contenuti studiati, da utilizzare sia in contesti professionali che per lo studio delle altre discipline del CdS. Aggiornare e ampliare autonomamente le proprie conoscenze, in funzione dello specifico impiego e del progresso delle scienze motorie. Accedere alle banche di bibliografia scientifica e di organi istituzionali del settore, selezionare e gestire le informazioni disponibili. Acquisire ed utilizzare le informazioni scientifiche necessarie per valutare la validità delle proprie attività professionali, in accordo ai principi delle buone pratiche basate su evidenze scientifiche. Le capacità di apprendimento sono conseguite attraverso il percorso di studio della disciplina nel suo complesso.

Metodi di valutazione:

Modalità di accertamento dei risultati di apprendimento acquisiti dallo studente

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)

La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene in itinere attraverso la somministrazione in itinere, a distanza, di prove di accertamento delle conoscenze (strutturata e semistrutturata) quali: elaborati di approfondimento, test/questionari a risposta multipla e/o aperta breve, report di approfondimenti della lettura scientifica. Le conoscenze verranno definitivamente accertate durante l’esame finale, in presenza.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)

La verifica avviene in itinere, attraverso strumenti di relazione/narrazione o lo svolgimento di specifici elaborati di approfondimento in cui lo studente dimostra la padronanza di strumenti, metodologie e autonomia critica. Queste capacità verranno inoltre accertate durante l’esame finale in presenza.

Autonomia di giudizio (making judgements)

La verifica dell’acquisizione dell’autonomia di giudizio avviene in itinere attraverso la valutazione della interazione dello studente con il docente e della partecipazione ad attività collaborative e di a distanza come forum, chat, videoconferenza, team work, focus group, brain storming, ecc.. Queste capacità verranno inoltre accertate durante l’esame finale in presenza.

Abilità comunicative (communication skills)

L’acquisizione delle abilità comunicative viene valutata in itinere all’interno delle attività formative cui lo studente partecipa e viene verificata negli elaborati di testo, di ricerca o di attività multimediali, nelle esposizioni orali, nelle attività di coordinamento o partecipazione ai gruppi di lavoro, negli interventi sui forum e nella verifica della comprensione di testi. La valutazione di tali abilità avviene in itinere e durante l’esame finale in presenza.

Capacità di apprendimento (learning skills)

Può essere verificata in itinere a distanza e durate la prova d’esame in presenza attraverso la valutazione della capacità di auto-apprendimento dello studente, delle capacità di progettazione ed elaborazione degli approfondimenti, dei risultati dei test sui contenuti specifici, della capacità di individuazione e sistematizzazione delle fonti e la valutazione, della capacità dello studente di contestualizzare e collegare gli apprendimenti specifici della disciplina agli apprendimenti già acquisiti all’interno del percorso di studio previsto dal CdS.

Modalità di valutazione e d’esame

La valutazione sommativa dello studente mira a valutare il raggiungimento degli obiettivi formativi: si articola nella rivisitazione e discussione dei lavori e delle attività in itinere svolte dallo studente ed in una prova, orale o scritta, in presenza, secondo la calendarizzazione e degli esami prevista dal calendario di Ateneo e modalità espresse. In termini valutativi sommativi specifici la valutazione delle attività in itinere a distanza avrà un peso pari al 30% della valutazione finale espressa in trentesimi.

Avvertenze

Gli studenti sono invitati a monitorare con attenzione e costanza il calendario di corso ed i Forum informativi ai fini di essere sempre aggiornati sulla programmazione delle attività interattive in presenza.

Ricevimento studenti

I tempi e le modalità di ricevimento degli studenti sono indicate dai docenti all’interno della piattaforma dell’insegnamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.