Il corso ha lo scopo di far conoscere agli studenti il modello di prestazione specifico di ciascuna disciplina considerata; conoscere i mezzi, i metodi e gli ausili necessari per sviluppare una progressione didattica di avviamento alle singole discipline; conoscere gli errori più comuni e le esercitazioni per la loro correzione; conoscere l’insieme delle capacità motorie condizionanti la prestazione tenendo presenti le caratteristiche fisiche, psichiche, tecniche e tattiche del singolo individuo.
Saranno acquisite competenze di tipo tecnico-didattico necessarie alla preparazione di base delle discipline sportive ed assumere un comportamento adeguato alla situazione con la possibilità di un rendimento sempre più elevato.
Lo studente dovrà saper individuare e descrivere dettagliatamente il modello di prestazione delle specialità trattate nel corso e, mediante l’analisi della situazione di gara, essere capace di definire il modello di prestazione anche delle specialità non trattate. Inoltre si porrà attenzione all’introduzione delle tecniche specifiche, mettendo in risalto il valore formativo e i corrispondenti contenuti didattici ed applicativi degli ambiti amatoriale ed agonistico.

Programma:

Il programma dell’insegnamento è organizzato in 5 moduli.

Modulo 1 – Aspetti generali degli sport di squadra

Modulo 2 – Calcio

  1. Strategia e tattica
  2. Regolamento e modello di prestazione
  3. Prestazione tecnica del giovane calciatore
  4. Capacità coordinative e calcio
  5. Le abilità tecniche
  6. Processi cognitivi e abilità tattiche
  7. Capacità condizionali e calcio 

Modulo 3 – Pallavolo

  1. Premesse Generali-Impostazione Metodologica
  2. Il Metodo Analogico-Simbolico
  3. Valutazione- H. rete-Pallone
  4. Il Palleggio
  5. Il bagher
  6. La Battuta
  7. Il Colpo d’attacco
  8. Il Muro
  9. I Sistemi di gioco della Pallavolo dagli 11 ai 14 anni
  10. Lezione Tipo

Modulo 4 – Atletica leggera

1.      Introduzione all’atletica leggera

2.      Tecnica e didattica della corsa in piano e con ostacoli

3.      Tecnica e didattica del salti (salto in lungo e alto)

4.      Tecnica e didattica dei lanci (peso e giavellotto)


Modulo 5 – Nuoto

1.      Le distanze di gara

2.      Tecniche e stili di nuotata

3.      Tecniche delle partenze e delle virata

4.      I regolamenti tecnici

5.      Attività didattiche per i principianti

6.      La programmazione annuale del nuotatore

Testi consigliati:

CALCIO

  1. D’Ottavio S.: Prestazione del giovane calciatore. Società Stampa Sportiva. 2003
  2. D’Ottavio S.: Guida tecnica per le scuole calcio. Figc. Settore Giovanile e Scolastico. 2006.
  3. D’Ottavio S.: Linee guida per lo sviluppo del pensiero tattico nella categoria esordienti + dvd. Calzetti e Mariucci, 2008

PALLAVOLO

  1. Il Minivolley: fondamenti scientifici e metodologia applicativa Calzetti Mariucci Editori 2008
    C. Pittera, P. Pedata, P. Ligas, P. Pasqualoni
  2. Dentro il movimento 2: Pallavolo dagli 11 ai 14 anni FIPAV 2010 Calzetti Mariucci Editori 
    C. Pittera, P.Pasqualoni, P. Pedata

ATLETICA LEGGERA

  1. Il manuale dell’allenatore di atletica Leggera – Prima, seconda e terza parte

NUOTO

  1. La scuola nuoto federale. Organizzazione, Obiettivi, Livelli, Modelli didattici. Settore Istruzione Tecnica della FIN. Autori Vari.

Risultati di apprendimento attesi (secondo i descrittori di Dublino*):

In linea con i descrittori europei, in sede di esame, lo studente dovrà dimostrare di possedere:

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)

Lo studente deve conoscere gli aspetti teorici, metodologici, applicativi e sperimentali degli sport individuali e di squadra con particolare riferimento alle caratteristiche proprie delle fasce di età.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)

Lo studente deve possedere le conoscenze e le competenze necessarie alla programmazione, conduzione, gestione e valutazione di attività motorie a carattere didattico-educativo e sportivo, valutabili attraverso la realizzazione delle relazioni (unità didattica).

Autonomia di giudizio (making judgements)

Lo studente, attraverso la stesura dell’unità didattica, potrà verificare la coerenza e l’adeguatezza degli obiettivi didattici. Inoltre, con l’utilizzo delle conoscenze di base dell’allenamento degli sport individuali e di squadra potrà programmare e somministrare le attività motorie in relazione alle caratteristiche dei soggetti.

Abilità comunicative (communication skills)

Lo studente deve possedere capacità di attuare un corretto lessico delle scienze motorie e sportive manifestando competenze comunicative adattate a differenti situazioni comportamentali e nei contesti educativi e sportivi.

Capacità di apprendimento (learning skills)

Lo studente deve possedere la capacità di applicare i principi metodologici dell’allenamento sportivo nelle diverse fasce di età, dall’età evolutiva a quella adulta.

Modalità di accertamento dei risultati di apprendimento acquisiti dallo studente:

La modalità di accertamento verificheranno l’esito delle attività condotte a distanza ed in presenza, in termini di partecipazione, approfondimento, capacità di collegamento fra gli argomenti trattati. La verifica del raggiungimento degli obiettivi prevede:

Come si svolge l’esame

Lo studente dopo aver seguito interamente il corso (audio, video lezioni e articoli scientifici) dovrà sostenere l’esame in forma scritta e/o orale con un questionario a risposta multipla e/o aperta.

Il voto finale rappresenta quindi la valorizzazione della una prova pratica specifica (Tesina), della prova strutturata di accertamento delle conoscenze, dell’eventuale colloquio orale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.