Obiettivi Formativi:

L’insegnamento è progettato al fine di promuovere le conoscenze relative alla Scienza dell’Esercizio Fisico ed alle strategie di adattamento in relazione a variabili riconducibili allo sviluppo motorio, allo stato di salute, alle competenze della persona.

Viene articolata una dettagliata ricognizione di conoscenze relative all’esercizio fisico nell’età evolutiva, adulta, anziana, nelle dimensioni educativa, preventiva, sportiva.

Gli studenti sono chiamati a partecipare ad attività didattiche erogativeed interattive al fine di strutturare un complesso di conoscenze e di competenze relativo all’area professionale di riferimento.

Le attività del processo formativo debbono favorire l’acquisizione da parte dello studente di conoscenze relative

·         alle Scienze dell’Esercizio Fisico,

·         alle caratteristiche ed alle funzioni delle attività e dell’esercizio fisico adattato,

·         alla capacità prestativa della persona in relazione alle diverse età della vita, al potenziale motorio,

·         alle capacità ed alle abilità dell’Uomo,

·         alle strategie educative e metodologiche per una corretta, sana, efficace pratica dell’eserczio fisico,

·         all’agiree alle competenze di chi si occupa(Operatore professionale)di personeche realizzano programmi di training finalizzato e personalizzato,

·         al lessico dell’attività motoriae dell’esercizio fisico.

Le esperienze condotte durante le attività di approfondimento promuovono l’acquisizione di competenze

·         comunicative in situazione di pratica fisica finalizzata,

·         di progettazione e gestione di esercitazioni in relazioni alla personalizzazione dei traguardi dell’apprendimento e del training,

·         di osservazione ed analisi del movimento umano e dell’esercizio fisico,

·         di strutturazione di unaazione valutativa.

Programma:

Modulo delle conoscenze indispensabili

Conoscenze relative alla Scienza dell’Esercizio fisico, agli adattamenti dell’esercizio fisico.

Conoscenze, competenze, strategie di personalizzazione dell’insegnamento, dell’allenamento, riconducibili al Personal Training

Conoscenze, competenze, strategie di insegnamento, di allenamento in relazione alle esigenze della pratica e dei praticanti, riconducibili allo Sport Training

Strategie di osservazione, monitoraggio, ri-definizione target per il controllo del carico motorio esterno ed interno.

Conoscenze generali riferite al potenziamento muscolare.

Strategie metodologiche dell’esercizio fisico per il potenziamento muscolare, in funzione di età e sesso.

Modulo delle conoscenze relative all’esercizio fisico in età evolutiva

Conoscenze, competenze, strategie di adattamento dell’esercizio fisico per esaltare le capacità e le potenzialità delle persone in età evolutiva, riconducibili al Phisycal and Sport Education

Strategie metodologiche dell’esercizio fisico orientato allo sviluppo dei grandi sistemi organici, del controllo motorio, dei processi cognitivi in persone in età evolutiva

Proposte di attività motoria per promuovere lo sviluppo delle capacità motorie delle persone in età evolutiva.

Proposte di attività motoria per promuovere lo sviluppo delle abilità coordinative delle persone in età evolutiva.

Proposte di attività motoria per promuovere lo sviluppo delle abilità cognitive delle persone in età evolutiva.

Modulo delle conoscenze relative all’esercizio fisico in età adulta

Conoscenze speciali riferite alla Scienza dell’Esercizio Fisico per l’età adulta.

Strategie metodologiche orientate alla pratica in età adulta: mantenimento, conservazione, contrasto.

Strategie metodologiche dell’esercizio fisico orientato al potenziamento degli apparati cardiovascolare e respiratorio, in funzione di età e sesso.

Proposte di pratica con il cammino (Fit e Nordic-walking) per sostenere un buon stato di salute.

Proposte di attività fitness in ambiente acqua ed in palestra.

Proposte di attività motorie ricreative all’aria aperta.

Modulo delle conoscenze relative all’esercizio fisico in età anziana

Conoscenze speciali riferite alla Scienza dell’Esercizio Fisico per l’età anzianaed ai processi di invecchiamento.

Strategie metodologiche orientate alla pratica in età anziana: mantenimento, conservazione, contrasto.

Proposte di attività motoria per prevenire il rischio cadute nella persona anziana.

Proposte di attività motoria di Ginnastica ergonomica.

Indicazioni, effetti dell’attività preventiva dedicata a persone in età anzianaa rischio di patologie (obesità, ipertensione, osteoporosi).

Proposte di attività fisica per stimolare, mobilità articolare, elasticità muscolare, tono trofismo dedicate a persone in età anziana.

Proposte di valutazione attraverso test motori.

Testi consigliati:

Viene proposta una rassegna di recenti contributi scientifici di riferimento.

·         Alberti G., Garufi M., Silvaggi N.“L’allenamento della forza a bassa velocità: il metodo della serie lenta a scalare” Calzetti e Mariucci Editori, luglio 2012

·         Bernardi M., Bertolucci C., Canali V., Conte R., Mainardi C., Tasco A., Volta E., Zoni E. : “Bambini in Movimento”, Calzetti e Mariucci Editori, 2013

·         P.M.Casali-L.Marin-M.Vendoni : “Fitness cardiometabolico: il manuale”, Calzetti e Mariucci Editori, 2008

·         Michele Panzarino, Mario Bellucci e Carmelo Bazzano, edito dal Comune di Roma

·         NSCA.: “Il Manuale del personal Trainer” – Calzetti-Mariucci; Perugia, 2010.

·         NSCA.: “Esercizi per l’allenamento in palestra” – Calzetti-Mariucci; Perugia, 2010.

·         Sannicandro I. :” Attività motorie per i Senior”, Edizioni Correre, 2013

·         WeineckJ.: “L’allenamento ottimale” – Calzetti-Mariucci; Perugia, 2009

·         WilmoreJ.H., Costill D.L.: “Fisiologia dell’esercizio fisico e dello sport” – Calzetti-Mariucci; Perugia, 2005.

·         WinterE.M: et al. : “Test per lo sport e l’attività fisica”, edizione italiana a cura di Roi G.S. Calzetti-Mariucci; Perugia, 2010.

Per le attività di studio ed approfondimento, di preparazione alle prove di esame, viene suggerito l’utilizzo del testo di JurghenWeineck (inserito in elenco).

Risultati di apprendimento attesi:

Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applyingknowledge and understanding)

Lo studente utilizza diverse modalità di comunicazione, dimostrazione di esercizi fisici, applicando i principi fondamentali della Scienza dell’Esercizio Fisico.

Utilizza diverse modalità di comunicazione, dimostrazione di pratiche motorie (anche ludiche) che favoriscono l’utilizzo del problemsolving, applicando le conoscenze relative all’apprendimento motorio ed all’esercizio fisico.

Elabora e sviluppa articolate e strutturate conoscenze relative alla Scienza dell’esercizio fisico.

Conosce e riconosce l’adattamento dell’esercizio fisico alle esigenze della persona in relazione ad una logica sportiva, sociale, psico-motoria.

Risulta in grado di organizzare e gestire variabili forme, volumi, intensità dell’esercizio fisico relativi a soggetti in età evolutiva, adulti, anziani in salute oppure affetti da patologie per le quali viene suggerita la pratica di esercizio fisico adattato.

Riesce a programmare un processo di attività allenanti, destinate a promuovere cambiamenti organico-muscolari, coordinativi, cognitivi, emotivi.

Utilizza consapevolmente strategie di feedback educativo, tecnico, didattico, applicando le conoscenze relative alle abilità docenti.

Applica le conoscenze relative alla metodologia della ricerca, utilizzando consapevolmente attività di verifica e di valutazione, sia con strumenti di indagine quantitativa che qualitativa.

Il raggiungimento delle capacità sopraelencate avviene tramite lo svolgimento di attività laboratoriali, di attività collaborative, di progettazione e redazione di un approfondimento relativo ad una proposta di interazione didattica, di preparazione della prova finale.

Autonomia di giudizio (makingjudgements)

Lo studente sviluppa comportamenti orientati a

·         valutare i comportamenti e gli stili di vita dei soggetti che praticano attività motoria e sportiva,

·         motivare i praticanti in relazione agli obiettivi della pratica motoria e sportiva, a sfondo educativo, ludico-ricreativo, per la promozione della salute e del benessere della persona,

·         verificare la coerenza e  l’adeguatezza degli obiettivi didattici e le strategie per l’apprendimento e l’allenamento, in relazione ai programmi svolti ed alla loro riuscita.

L’autonomia di giudizio viene sviluppata in particolare tramite esercitazioni, brain storming e focus group, la preparazione di elaborati di approfondimento.

Abilità comunicative (communicationskills)

Lo studente si rivela in grado di

·         utilizzare consapevolmente un corretto lessico delle Scienze dell’Esercizio Fisico

·         comunicare con i praticanti in maniera efficace, per la migliore fruizione dell’Esercizio, rielaborando modalità, contenuti, obiettivi della comunicazione all’età, genere, background culturale,

·         spiegare ai praticanti le motivazioni, gli obiettivi, i vantaggi e i rischi del programma motorio o della pratica sportiva svolti,

·         comunicare l’esito di una valutazione e di una verifica rispetto agli obiettivi definiti.

L’acquisizione delle abilità comunicative sopraelencate avviene in forma diversa all’interno delle attività (in presenza e a distanza) e viene verificata negli elaborati scritti o multimediali, nelle esposizioni orali, nelle attività di coordinamento o partecipazione nei gruppi di lavoro, negli interventi seminariali e nella verifica della comprensione di testi.

Capacità di apprendimento (learningskills)

Lo studente si rivela in grado di

·         applicare i metodi e gli strumenti di apprendimento sviluppati per approfondire i contenuti studiati, da utilizzare sia in contesti professionali che per intraprendere studi successivi,

·         aggiornare e ampliare autonomamente le proprie conoscenze, in funzione dello specifico impiego e del progresso delle scienze motorie,

acquisire ed utilizzare le informazioni scientifiche necessarie per valutare la validità delle proprie attività professionali, in accordo ai principi delle buone pratiche basate sulle evidenze scientifiche.

Modalità di accertamento dei risultati di apprendimento acquisiti dallo studente:

Le conoscenze e capacità di comprensione sopraelencate sono conseguite tramite la partecipazione alle lezioni in modalità e learning, alle attività in VideoConferenza, ad attività collaborative e lo studio indipendente/individuale.

Il docente verifica quindi la partecipazione alle attività didattiche proposte all’interno della piattaforma didattica di Ateneo (Log); verifica inoltre la realizzazione delle attività interattive di approfondimento (scelta di un tema e consegna dell’elaborato).

Promuove l’utilizzo delle prove di Autoverifica; monitora ed implementa i thread all’interno del FORUM dell’Insegnamento. Informa tempestivamente riguardo l’aggiornamento e le scadenze delle attività.

Favorisce attività di orientamento e di mentoring durante il periodo di attività dello studente al fine di sostenerne l’esperienza formativa.

Tutti i contenuti trattati nell’ambito delle singole attività didattiche dell’insegnamento costituiscono oggetto di valutazione. 

In itinere vengono proposte attività di approfondimento orientate alla ricerca documentale, alla progettazione di un piano di training, alla redazione di un report descrittivo di una esperienza di training.

In particolare si ritiene che lo studente possa

·         essere in grado di leggere un articolo scientifico e realizzarne una sintesi ed un commento;

·         essere in grado di progettare e realizzare, un articolato piano di interazione con un gruppo di persone riconducibili ad una popolazione di riferimento, in relazione ai bisogni.

·         essere in grado di realizzare una interazione didattica in situazione con il gruppo di persone prescelto.

·         essere in grado di realizzare una prova scritta, strutturata a scelta multipla e semistrutturata;

·         essere in grado di sostenere un colloquio orale in presenza di accertamento delle principali conoscenze.

Come si svolge l’esame

Le modalità d’esame possono essere rappresentate da tre attività.

Nel periodo precedente la sessione di esame viene richiesto agli studenti interessati di realizzare una attività di scelta di un tema di approfondimento e la successiva realizzazione di un report descrittivo riguardo la progettazione di un programma di training in una dimensione temporale contenuta (MicroCiclo), che deve essere consegnato alle scadenze suggerite dal docente.

In sede di esame vengono proposte due prove.

·         Una prova in forma scritta che prevede la realizzazione di un questionario strutturato o semistrutturato.

·         Una ulteriore, successiva, prova che prevede un colloquio con il docente.

La valutazione in sede di esame esprime l’esito delle attività condotte a distanza ed in presenza, in termini di partecipazione, approfondimento, capacità di collegamento fra gli argomenti trattati.

Essa quindi riconosce un valore in termini di voto in trentesimi, all’esito di una serie di attività di:

·         accertamento delle conoscenze,

·         verifica delle abilità,

·         analisi della coerenza metodologica.

Il voto finale rappresenta quindi la valorizzazione della prova di realizzazione di una relazione di approfondimento, della prova scritta di accertamento delle conoscenze, della prova di colloquio orale.

La valutazione prevede l’identificazione del raggiungimento degli obiettivi previsti ed in particolare saranno valutati:

·         il grado di acquisizione della conoscenza degli argomenti trattati,

·         la capacità di sintesi e correlazione tra i vari argomenti,

·         la comprensione e la capacità di utilizzo di conoscenze relative all’esercizio fisico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.