INFORMAZIONI GENERALI

Obiettivi formativi

Il corso intende fornire gli strumenti teorici e metodologici necessari per riconoscere le coordinate storico-culturali entro le quali si forma e si esprime la produzione artistica del XV e del XVI secolo, cogliendone gli aspetti specifici relativi alle tecniche, allo stato di conservazione, alla iconografia, allo stile e alle tipologie; analizzare e comprendere il linguaggio della produzione artistica, organizzandone l’aspetto comunicativo con un lessico appropriato e specifico; risalire al contesto socio-culturale entro cui la produzione artistica si è formata, tenendo conto in particolare del rapporto artista-committenza.

Risultati di apprendimento attesi

Conoscenza e capacità di comprensione:

Lo studente avrà acquisito basilari conoscenze e capacità di comprensione relative alla definizione del contesto storico e materiale in rapporto al patrimonio storico-artistico italiano del XV e XVI secolo, quindi all’applicazione delle metodologie di studio analitico, interpretativo e comparativo dei relativi contesti e manufatti.

Competenze richieste al fine di applicare conoscenza e comprensione:

Lo studente saprà analizzare e ricostruire in modo completo le dinamiche storico-culturali in relazione alla produzione dei siti e dei manufatti storico-artistici italiani del XV e XVI secolo; sarà in grado di classificare i manufatti dal punto di vista tecnico-formale, cronologico e stilistico; catalogare e schedare il materiale storico-artistico.

Capacità richieste al fine di raccogliere e interpretare i dati ritenuti utili a determinare giudizi autonomi:

Lo studente sarà consapevole delle peculiarità del patrimonio storico-artistico italiano del XV e XVI secolo. Grazie agli approfondimenti bibliografici suggeriti attraverso forum e aula virtuale, potrà procedere a comparazioni fra il contesto nazionale e internazionale. Sarà così in grado di integrare le conoscenze, di formulare giudizi, anche sulla base di informazioni limitate, e di stabilire nessi, influenze e dipendenze tra le diverse espressioni creative.

Capacità richieste per comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni:

Lo studente avrà acquisito la capacità di esprimere con chiarezza i contenuti del corso spiegandone il significato; la capacità di comunicare, attraverso l’uso di un linguaggio disciplinare specifico, l’interpretazione di opere o tematiche della disciplina; la capacità di argomentare su temi e problemi di ambito storico-artistico.

Capacità di apprendimento richieste per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia:

Lo studente avrà acquisito una buona autonomia nella comprensione del linguaggio iconografico e nella selezione dei principi costitutivi dell’opera d’arte.

Obiettivi formativi nel contesto dei risultati di apprendimento previsti dal CdS

Lo studente dovrà aver acquisito la padronanza delle conoscenze di base relative a metodi, analisi e interpretazione delle opere e degli artisti, dimostrando di saper riconoscere, spiegare e collocare le opere nella loro epoca, scuola, territorio, sapendone valutare qualità e rapporti, confrontare con opere analoghe e differenti, infine raggiungere una matura capacità di leggere le opere, caratterizzandone il contesto.

PROGRAMMA DEL CORSO

Il corso esaminerà la produzione pittorica, grafica, architettonica e scultorea del periodo che abbraccia il XV e il XVI secolo. Attraverso l’analisi dell’apparato iconografico si traccerà il contesto culturale, geografico, sociale, tecnico, e tematico dell’arte moderna. Verranno affrontati temi come: la rinascita dell’antichità, il Rinascimento figurativo, la società rinascimentale, l’imitazione degli antichi e lo studio della natura, la percezione dello spazio e la prospettiva scientifica, il Rinascimento nordico, la Maniera moderna, il naturalismo, l’illusionismo spaziale, il rapporto artista-committenza,  caratteristiche basilari della cultura artistica moderna; infine attraverso la lettura delle opere d’arte si approfondirà lo stile delle personalità artistiche del periodo esaminato.

Programma dettagliato:

Il Quattrocento: una nuova civiltà, le corti e le città italiane; l’arte fra realtà e ideale;

L’invenzione del Rinascimento: la razionalità dello spazio e la scoperta della prospettiva; la scultura dell’umano; l’uomo, lo spazio e i sentimenti;

La resa spaziale dall’età moderna a oggi: urbanistica e città ideale;

La Firenze medicea e l’Italia centrale (la nuova arte in Umbria e a Roma) e meridionale (Antonello da Messina);

Il Rinascimento nell’area veneta, emiliana e lombarda;

Il Cinquecento: classicismo, anticlassicismo e arte controriformata;

Bramante tra Milano e Roma;

Leonardo, la ricerca e il disegno;

Michelangelo, artista creatore

Raffaello: la formazione, l’interpretazione del reale, la maturità e la raffigurazione del potere;

Il secondo Cinquecento: la rivoluzione del colore e l’evoluzione dello stile drammatico nella pittura veneta; la Maniera moderna nell’Italia settentrionale; il Manierismo e l’arte raffinata, artificiosa e intellettuale del secondo Cinquecento;

Il Cinquecento in Europa;

Maniera e classicismo veneti: la visione drammatica di Tintoretto, i fasti di Veronese e l’architettura di Palladio.

Testi consigliati

I testi sottoindicati non sono obbligatori ai fini del superamento dell’esame, ma consigliati come utile ausilio per la consultazione del materiale iconografico analizzato nel corso.

G. Cricco, F. Di Teodoro, Itinerario nell’arte, vol. 2, Bologna, Zanichelli;

C. Fumarco, Vivere l’arte, vol. 2, Ed. Scolastiche B. Mondadori

Ulteriori riferimenti bibliografici saranno suggeriti durante il corso.

MODALITÀ DI ESAME, PREREQUISITI, ESAMI PROPEDEUTICI

Obiettivi della prova e modalità di accertamento dei risultati di apprendimento acquisiti dallo studente

Sono previsti test di autovalutazione a risposta chiusa, aperta e multipla, in ingresso, in itinere (alla fine di ogni sezione) e in uscita dal corso.

La valutazione avverrà sulla base di un colloquio orale o una prova scritta.

Al colloquio il livello di valutazione minimo (18/30) è attribuito quando lo studente dimostra una parziale conoscenza degli argomenti derivante da uno studio non approfondito e una debole capacità di esposizione autonoma.

Il livello di valutazione massimo (30/30) è attribuito quando lo studente dimostra un’eccellente esposizione, ottime capacità di analisi e sintesi unite a buone capacità di rielaborazione personale.

In caso di prova scritta, questa prevede 9 quesiti, in parte test a risposta multipla, in parte domande a risposta aperta e si intenderà superata con almeno 5 risposte esatte, di cui 4 a risposta multipla e 1 a risposta aperta (18/30). La valutazione massima sarà ottenuta con la risposta esatta a tutti i quesiti (30/30).

La lode viene attribuita quando il candidato dimostra una assoluta padronanza degli argomenti trattati e la capacità di correlarli in maniera trasversale. Viene altresì valutata capacità di approfondimento autonomo e di rielaborazione personale.

Attraverso la prova (orale o scritta) saranno valutate la padronanza dei temi e degli argomenti teorici trattati durante le lezioni, la proprietà di linguaggio e la conoscenza della terminologia specifica, la capacità di sintesi e di astrazione, la capacità di riconoscimento e di confronto dell’apparato iconografico nonché le capacità espositive e di rielaborazione critica e personale.

Propedeuticità

Non sono previste propedeuticità.

Prerequisiti

Non sono previsti prerequisiti dello studio di altre materie

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

Attività didattiche previste

Le attività di didattica, suddivise tra didattica erogativa (DE) e didattica interattiva (DI) coprono un minimo di 6 ore per CFU ripartite tra DE e DI. In particolare per ogni CFU saranno offerte almeno 5 ore di DE e 1 ora di DI.

Attività didattica erogativa (34 ore):

34 lezioni frontali videoregistrate e sempre disponibili in piattaforma

Attività didattica interattiva (10 ore):

5 forum programmati secondo il calendario didattico pubblicato in piattaforma della durata di 1h ciascuno. Eventuali ulteriori forum potranno essere stabiliti durante il corso in relazione a specifici interventi didattici ritenuti necessari.

1 test in entrata di autovalutazione con feedback sincrono (1 h);

6 test in itinere di autovalutazione con feedback sincrono alla fine di ciascuna sezione (3 h);

1 test in uscita di autovalutazione 1 con feedback sincrono (1h);

Eventuali altri strumenti interattivi (forum, chat, web conferences, repository ecc. e-tivities) potranno essere adoperati in relazione a specifici interventi didattici;

Ricevimento studenti

Il docente è sempre reperibile via mail o tramite il forum “Comunica col docente” presente in piattaforma didattica. Nella pagina dell’insegnamento sono disponibili orari di ricevimento e contatto per comunicazioni in videoconferenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.