Obiettivi formativi

Obiettivo del corso di storia della gastronomia è quello di fornire allo studente le conoscenze di base sulle trasformazioni avvenute nell’ambito della gastronomia italiana, utilizzando un piano di studi molto attento alle fonti documentarie. Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di conoscere i valori sociali, culturali e simbolici attribuiti al cibo nei vari periodi della storia.

Con il modulo n°1 si analizza il concetto stesso di storia della gastronomia per approfondire l’evoluzione dell’alimentazione dalla preistoria alle prime civiltà. Si prende poi in considerazione i valori sociali e alimentari delle civiltà antiche: Egiziana, Greca, Etrusco, Romana.

Con il modulo n°2 si analizza i valori sociali e alimentari del Medioevo e del Rinascimento con un approfondimento del valore culturale delle spezie.

Con il modulo n°3 si analizza il concetto di gusto ed ospitalità presentandone evoluzione e trasformazione nei diversi periodi storici.

Con il modulo n°4 si analizza la Cucina Regionale Italiana ricercandone le radici ed approfondendo le preparazioni delle feste, i sapori, le salse ed il pane.

Con il modulo n°5 si analizza la trasformazione storica delle principali categorie alimentari: formaggi, salumi, pasta, cibo di strada, bevande coloniali. 

Programma

Il corso e composto di 5 moduli così suddivisi.

MODULO 1 – DALLA PREISTORIA AI ROMANI

MODULO 2 – DAL MEDIOEVO AL RINASCIMENTO

MODULO 3 – GUSTO E OSPITALITA’

MODULO 4 – CUCINA REGIONALE ITALIANA E SAPORI

MODULO 5 – CATEGORIE ALIMENTARI

 

Testi consigliati

Viene fornita in piattaforma una dispensa completa realizzata dal docente con bibliografia

Risultati di apprendimento attesi

Conoscenza e comprensione

Capacità di applicare

Abilità di giudizio

Abilità di comunicare

Capacità di apprendimento

Modalità di accertamento dei risultati di apprendimento acquisiti dallo studente

Lo studente svolgerà plurime e varie attività in itinere, anche di tipo interattivo e auto valutativo, ai fini di monitorare l’avanzamento personale dei livelli di apprendimento conseguiti. La valutazione finale comprenderà gli esiti delle attività svolte dello studente in itinere e i risultati dell’esame finale in presenza nonché la valutazione delle frequenze alle attività dell’insegnamento.

Come si svolge l’esame

L’esame si svolge in presenza presso le sedi dell’Ateneo, secondo la calendarizzazione stabilita per il Corso di Studi e prevede una prova orale. Tutti i contenuti del programma saranno oggetto di valutazione conclusiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.