INFORMAZIONI GENERALI

Obiettivi Formativi

Scopo del corso è quello di fornire allo studente le conoscenze sui processi industriali di trasformazione e sui processi che garantiscono la conservazione e la distribuzione degli alimenti in condizioni di sicurezza igienica, con particolare attenzione all’integrità delle loro proprietà organolettiche e valore nutrizionale.

Gli obiettivi specifici di ogni modulo sono:

  1. Acquisire familiarità con le caratteristiche delle materie prime vegetali e animali; conoscere il ruolo tecnologico dei singoli nutrienti e dell’attività dell’acqua;
  2. Conoscere i principi di conservazione degli alimenti, comprendenti i trattamenti a bassa e ad alta temperatura;
  3. Conoscere i principi di trasformazione degli alimenti, tra cui i trattamenti ad alta pressione, trattamenti asettici e l’estrusione;
  4. Acquisire competenze tecnologiche sui processi produttivi delle filiere più importanti in Italia: pasta, pomodoro, olio, latte.
  5. Conoscere le tecnologie e i materiali di confezionamento.

Risultati di apprendimento attesi

Al termine del corso lo studente dovrà aver acquisito:

Conoscenza e comprensione:

Capacità di applicare:

Abilità di comunicare:

Capacità di apprendimento trasversale:

 

PROGRAMMA DEL CORSO

MODULO 1: Classificazione e alterazione degli Alimenti (2CFU)

-Definizioni

-Classificazioni alimenti

-Alterazione degli alimenti

-Ruolo dell’acqua negli Alimenti

-Nutrienti

MODULO 2: Operazioni di Conservazione degli Alimenti (2CFU)

– Congelamento degli alimenti

– Processi termici di conservazione

– Cenni di psicrometria

– Essiccamento

MODULO 3: Processi di trasformazione degli Alimenti (2CFU)

– Evaporazione

– Separazione

– Estrazione solido-liquido

– Miscelazione

– Estrusione

MODULO 4: Processi di produzione (3CFU)

– Tecnologie di produzione del latte e derivati

– Tecnologie di produzione dell’olio

– Tecnologie di produzione del pomodoro

– Tecnologie di panificazione e pastificazione

MODULO 5: Il Packaging dei prodotti alimentari (1CFU)

Protezione degli alimenti

Trasferimento di massa nei materiali di imballaggio

Permeabilità dei materiali

Imballaggi alimentari e shelf life del prodotto

Testi consigliati

Il docente consiglia l’integrazione del materiale fornito (videolezioni, slides, esercitazioni) con il seguente testo:

PRINCIPI DI TECNOLOGIA ALIMENTARE di R. Paul Singh e Dennis R. Heldman – Casa editrice Ambrosiana

MODALITA’ DI ESAME, PREREQUISITI, ESAMI PROPEDEUTICI

Modalità di accertamento dei risultati di apprendimento acquisiti dallo studente

L’acquisizione dei risultati di apprendimento previsti viene accertata attraverso la verifica del completamento delle attività di autovalutazione presenti alla fine di ogni modulo dell’insegnamento e attraverso la prova di esame.

I test di autovalutazione permettono allo studente di monitorare la propria comprensione degli argomenti somministrati e, nel caso ci siano delle difficoltà, di attivarsi per colmare le lacune o chiedere ulteriori spiegazioni al docente che potranno essere fornite attraverso le sessioni di esercitazione in aula virtuale.

La prova d’esame accerterà la conoscenza e la comprensione degli argomenti svolti domande in cui viene richiesta la descrizione dei contenuti del corso e soprattutto la capacità di collegare le conoscenze di questo corso a quelle già acquisite in altre materie. Sarà valutata inoltre la capacità di utilizzare un linguaggio tecnico e scientifico adeguato.

Modalità di esame

L’esame consiste in una prova orale, la quale è centrata sulla discussione di argomenti trattati durante il corso.

Potranno essere richieste la rappresentazione di grafici e formule per gli argomenti che li prevedono.

Le domande saranno almeno tre, ognuna corrispondente ad un modulo diverso.

Propedeuticità

Non sono previste propedeuticità.

Prerequisiti

è richiesta una familiarità con gli strumenti matematici e di Fisica per cui si consiglia vivamente di avere già seguito il corso di Fondamenti di Matematica e Statistica e di Fisica

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

Attività didattiche previste

Le attività di didattica, suddivise tra didattica erogativa (DE) e didattica interattiva (DI) coprono un minimo di 6 ore per CFU ripartite in ugual misura tra DE (3 ore) e DI (3 ore).

Attività didattica erogativa (36 ore):

Attività didattica interattiva (36 ore):

L’articolazione tra DE e DI per ciascuno modulo è ripartita coerentemente con gli obiettivi formativi del modulo stesso. In ogni modulo saranno presenti almeno 1 ora di DE e 1 ora di DI.

Ricevimento studenti

Il docente è sempre reperibile via mail o tramite il forum “Comunica col docente” presente in piattaforma didattica. Su richiesta degli studenti è disponibile ad organizzare ulteriori incontri interattivi in videoconferenza in data concordata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.