INFORMAZIONI GENERALI

Obiettivi formativi

Il corso proponendo la coordinazione, integrazione e articolazione di tutti i fattori che partecipano al processo costitutivo di uno spazio interno per fini abitativi, porterà gli studenti ad acquisire gli strumenti teorici e metodologici essenziali per sviluppare la capacità di lettura critica e quella di elaborazione progettuale di uno spazio interno (non soltanto domestico), destinato ad ospitare l’uomo, concentrando l’interesse sulla progettazione come organizzazione dei rapporti in relazione agli ambiti da rappresentare per una cultura dell’abitare. Il corso farà luce sugli aspetti più significativi della storia e del progetto di interni, mettendo in rilievo i significati specifici acquisiti nel tempo e nei differenti luoghi, che hanno determinato gli odierni criteri di distribuzione degli ambienti interni e la definizione della loro “qualità”. La presentazione di grandi esempi di architetture d’interni – lungo un iter che abbraccia principalmente le esperienze degli ultimi due secoli – dall’avanguardia alla contemporaneità, costituirà il supporto conoscitivo fondamentale utile a focalizzare lo stretto legame che intercorre tra lo spazio interno e il suo involucro architettonico, che si evidenzia in particolar modo attraverso la presentazione di esempi relativi alla trasformazione ed al riuso delle architetture costruite, siano esse industriali che di valore storico-architettonico. Lo studente dovrà riconoscere uno dei possibili e validi approcci contemporanei al tema della progettazione di interni, ma allo stesso tempo dovrà essere capace di muovere i relativi primi passi lavorativi per l’ideazione di un interno domestico, oltre che riconoscere e saper utilizzare gli strumenti specifici necessari allo svolgimento del suo futuro lavoro.

Risultati di apprendimento attesi

Conoscenza e capacità di comprensione:

Conoscenza e capacità di comprensione delle modalità attuative, dei principi, dei criteri di distribuzione degli ambienti interni e la definizione della loro “qualità”.

Comprensione e acquisizione, attraverso la lettura di casi di studio nazionali e internazionali, degli strumenti e dei metodi della progettazione di interni.

Conoscenza delle interrelazioni disciplinari che intervengono nella progettazione degli interni, compresa la stretta relazione tra Contenitore e Contenuto, tra spazio interno ed esterno.

Conoscenza e capacità di comprensione del processo progettuale inteso come iter variamente articolato che necessita di un preciso approccio metodologico.

Competenze richieste al fine di applicare conoscenza e comprensione:

Capacità di applicare le nozioni e gli aspetti metodologici acquisiti allo sviluppo e all’esecuzione delle esercitazioni progettuali assegnate.

Capacità di controllo delle fasi processuali del progetto di interni, mediante la corretta e coerente utilizzazione degli strumenti, dei metodi e delle tecniche acquisite.

Conoscenza dei software per la produzione di documenti elettronici e delle metodologie corrette per la loro realizzazione.

Capacità richieste al fine di raccogliere e interpretare i dati ritenuti utili a determinare giudizi autonomi:

Saper scegliere le strategie progettuali più adeguate per la composizione di uno spazio interno domestico, acquisire autonomia intellettuale e spirito critico, tali che sia possibile comprendere in modo autonomo le fasi indispensabili del processo di definizione degli aspetti organizzativi e delle soluzioni compositive più idonee per uno spazio abitativo. Capacità di comprendere la complessità dei diversi fattori culturali posti in gioco e della pratica progettuale, in relazione allo studio dei diversi casi di studio affrontati durante lo svolgimento del corso.

Capacità richieste per comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni:

Capacità di trasmissione e di comunicazione delle proprie idee e dei risultati di volta in volta raggiunti attraverso l’impiego sia di strumenti appropriati, sia di modalità rappresentativo/illustrative efficaci, pertinenti all’ambito della progettazione museale, relativamente ai all’utilizzo corretto del disegno e in relazione all’uso di un linguaggio proprio ed efficace in forma scritta e orale, non trascurando di adeguare le forme di comunicazione alle diverse tipologie di interlocutori.

Capacità di apprendimento richieste per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia:

Gli studenti devono sviluppare capacità di apprendimento necessarie per avviare, con un alto grado di autonomia, gli studi successivi. Devono dunque acquisire capacità di sintesi e avvalersi di un metodo di lavoro razionale. In particolare gli studenti acquisiranno la capacità di aggiornamento attraverso la consultazione di pubblicazioni scientifiche nell’ambito dell’Interior Design (Architettura degli Interni) e dunque saranno capaci di individuare casi di studio specifici riferiti al settore di indirizzo.

Obiettivi formativi nel contesto dei risultati di apprendimento previsti dal CdS

Il corso intende fornire agli studenti strumenti teorici e metodologici essenziali per sviluppare la capacità di lettura critica e quella di elaborazione progettuale di uno spazio interno, sensibilizzato al carattere culturale e geografico del luogo, ma da pensare e progettare al fine di inserirsi nel più ampio contesto della “sostenibilità dell’architettura” contemporanea. L’obiettivo formativo è quello di favorire la conoscenza e la comprensione degli spazi destinati ad ospitare l’uomo, concentrando l’interesse sulla progettazione come organizzazione dei rapporti in relazione agli ambiti da rappresentare per una cultura dell’abitare, oltre che di fare luce sugli aspetti più significativi della storia e del progetto di interni, mettendo in rilievo i significati specifici acquisiti nel tempo e nei differenti luoghi, che hanno determinato gli odierni criteri di distribuzione degli ambienti interni e la definizione della loro “qualità”. Muovendosi tra innovazione e sostenibilità, tra invenzione tecnologica e comunicazione visiva, il rimando primario sarà quello di ricondurre alla dimensione rituale e simbolica dell’abitare, esplorando gli strumenti a disposizione del designer per il progetto di uno spazio interno destinato a un uso domestico e non soltanto.

PROGRAMMA DEL CORSO

Il corso prevede una serie mirata di video lezioni, confronti nell’ambito dell’aula virtuale, discussioni sul forum e esercizi in itinere e lo sviluppo di una esercitazione progettuale che ogni allievo affronterà durante il corso.

Il programma viene articolato in dieci sezioni:

Sezione 1 – Il Design: caratteri generali

Sezione 2 – L’Interior Design

Sezione 3 – Il Linguaggio dell’Interior Design

Sezione 4 – L’involucro architettonico

Sezione 5 – Interior design: stili e tendenze

Sezione 6 – Progettare a misura d’uomo: cucina e bagno

Sezione 7 – Cenni di Tecnologia Edilizia e Normativa

Sezione 8 – Materiali innovativi e sostenibilità

Sezione 9 – Approccio al Progetto di Interni

Sezione 10 – Esercizio progettuale

L’elaborazione progettuale prevede l’ideazione di uno spazio interno, e nella fattispecie di una casa di un collezionista/artista (pittore, scultore, scrittore, ecc.), che comprende uno spazio destinato all’esposizione della collezione o al laboratorio “artigianale”. L’allievo dovrà confrontarsi con le esigenze distributive, funzionali e di composizione di uno spazio destinato all’abitare, ma anche all’accoglienza di un pubblico, rispondendo alle esigenze sia dell’artista, sia dei visitatori, prevedendo dunque ogni aspetto relazionato al comfort e alla “comunicazione” verso il pubblico.

Testi consigliati

Boeri C., Le dimensioni umane dell’abitazione, Franco Angeli, Milano 1981

Norberg-Schulz C., L’abitare, l’insediamento, lo spazio urbano, la casa, Electa, Milano 1984

Cornoldi A., Architettura dei luoghi domestici, Jaca Book, Milano 1994;

Butera F. M., Dalla caverna alla casa ecologica. Storia del comfort e dell’energia, Edizioni ambiente, Milano 2004

Bruno Munari, Artista e designer, Laterza, 2004

Bruno Munari, Arte come mestiere, Laterza, 2006

Ulteriori riferimenti bibliografici saranno suggeriti durante il corso.

MODALITÀ DI ESAME, PREREQUISITI, ESAMI PROPEDEUTICI

Obiettivi della prova e modalità di accertamento dei risultati di apprendimento acquisiti dallo studente

Durante il corso sono previsti test di autovalutazione in ingresso e in itinere; elaborati da consegnare prima dell’esame.

Valutazione avviene sulla base di un colloquio orale o una prova scritta, degli elaborati grafici prodotti in itinere e dell’elaborato principale di fine corso inerente l’ideazione di un interno domestico, sviluppato durante lo svolgimento del corso.

Attraverso l’elaborazione progettuale, la prova è rivolta a verificare la conoscenza delle nozioni esposte durante le lezioni e l’acquisizione degli strumenti teorici e metodologici essenziali per sviluppare la capacità di lettura critica e quella di elaborazione progettuale di uno spazio interno (domestico), che dovrà rispondere coerentemente alle diverse esigenze di distribuzione, di funzionalità e di comfort di uno spazio destinato all’abitare.

Attraverso il colloquio o la prova scritta sarà invece valutata la conoscenza degli elementi teorici esposti durante le lezioni, del linguaggio tecnico e l’acquisizione delle abilità tecnico-pratiche necessarie allo svolgimento degli elaborati grafici.

Propedeuticità

Non sono previste propedeuticità.

Prerequisiti

Non sono previsti prerequisiti dello studio di altre materie

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

Attività didattiche previste

Le attività di didattica, suddivise tra didattica erogativa (DE) e didattica interattiva (DI) coprono un minimo di 6 ore per CFU ripartite tra DE e DI. In particolare per ogni CFU saranno offerte almeno 5 ore di DE e 1 ora di DI.

Attività didattica erogativa (40 ore):

40 lezioni frontali videoregistrate e sempre disponibili in piattaforma

Attività didattica interattiva (10 ore):

3 aule virtuali programmate della durata di 1h ciascuna. Eventuali ulteriori incontri potranno essere stabiliti durante il corso in relazione a specifici interventi didattici ritenuti necessari (3h);

1 esercitazione con revisione interattiva dei relativi elaborati (1h);

6 test in itinere di autovalutazione (uno per ciascuna sezione tematica caratterizzante) (6h);

eventuali altri strumenti interattivi (forum, chat, web conferences, repository, e-tivities, ecc.) potranno essere adoperati in relazione a specifici interventi didattici.

Ricevimento studenti

Il docente è sempre reperibile via mail o tramite il forum “Comunica col docente” presente in piattaforma didattica. Nella pagina dell’insegnamento sono disponibili orari di ricevimento e contatto per comunicazioni in videoconferenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.