INFORMAZIONI GENERALI

Obiettivi Formativi

L’insegnamento ha, come obiettivo generale, quello di far sviluppare allo studente le competenze necessarie alla comprensione del funzionamento delle macchine agricole e delle tecnologie e procedure proprie delle produzioni agroalimentari e zootecniche utili per la futura attività professionale del laureato in Scienze dell’Alimentazione e Gastronomia.

Risultati di apprendimento attesi

Al termine del corso lo studente dovrà aver acquisito:

Conoscenza e comprensione di:

Capacità di applicare:

Abilità di comunicare:

Capacità di apprendimento trasversale:

PROGRAMMA DEL CORSO

MODULO 1: MECCANIZZAZIONE AGRICOLA (3 CFU)

1.1 Il trattore agricolo

1.2 Le principali macchine operatrici

Gestione del suolo, produzione di foraggi, produzioni erbacee e produzioni arboree

MODULO 2: PRODUZIONI ZOOTECNICHE – IL LATTE (1,5 CFU)

Sistemi e impianti per la mungitura

MODULO 3: PRODUZIONI ZOOTECNICHE – LE UOVA (1 CFU)

Sistemi e impianti per ovaiole

MODULO 4: STRUTTURE RURALI (0,5 CFU)

Testi consigliati

M. Lazzari, F. Mazzetto
PRONTUARIO DI MECCANICA E MECCANIZZAZIONE AGRARIAEd. Reda A. Guidobono Cavalchini
LA MUNGITURA Tecnologie, scelta e gestione degli impiantiEd. Edagricole

MODALITA’ DI ESAME, PREREQUISITI, ESAMI PROPEDEUTICI

Modalità di accertamento dei risultati di apprendimento acquisiti dallo studente

Verranno verificate: la conoscenza approfondita delle principali caratteristiche meccaniche e funzionali delle motrici e delle macchine operatrici destinate alle operazioni di campagna, nonché gli aspetti meccnico-impiantistici di alcuni particolari settori zootecnici (latte e uova). Anche nozioni sulle strutture rurali saranno oggetto di valutazione. Verranno valutate le abilità raggiunte nel saper identificare e valorizzare le produzioni agricole, in termini di tipicità e sicurezza dei prodotti, nonché nel riconoscere e promuovere le strutture agricole di contorno all’attività di campagna. Anche le abilità raggiunte nel reperimento di fonti informative, alternative e integrative, in un’ottica di aggiornamento continuo, saranno valutate assieme alle abilità comunicative raggiunte dallo studente al fine di poter interagire con i possibili addetti del mondo della produzione. Lo studente svolgerà plurime e varie attività in itinere, anche di tipo interattivo e auto valutativo, ai fini di monitorare l’avanzamento personale dei livelli di apprendimento raggiunti. La valutazione finale comprenderà gli esiti delle attività svolte dello studente in itinere e i risultati dell’esame finale in presenza nonché la valutazione delle frequenze alle attività dell’insegnamento.

Modalità di esame

L’esame consisterà in una prova scritta che avrà il compito di verificare l’effettivo raggiungimento dei requisiti di apprendimento attesi. La prova scritta sarà composta da 4 domande aperte, ciascuna riconducibile ad uno dei moduli didattici affrontati all’interno del corso. La domanda numero 1, relativa agli argomenti affrontati all’interno del modulo 1, sarà valutata con un punteggio massimo pari a 8 punti mentre ciascuna delle restanti domande del compito potrà contribuire al risultato finale della prova scritta con un punteggio massimo pari a 6 punti. Oltre alla prova scritta, lo studente dovrà svolgere, obbligatoriamente, un elaborato da consegnare prima della prova scritta. L’elaborato richiederà allo studente di predisporre una scheda descrittiva sulle strutture, sistemi e macchine agricole presenti in un’azienda agricola di sua scelta (che dovrà pertanto essere visitata, di persona, dallo studente). L’elaborato sarà valutato dal docente nei suoi contenuti e potrà concorre al risultato finale per un massimo di 5 punti. Pertanto, complessivamente, lo studente avrà facoltà di raggiungere un punteggio massimo pari a 31 punti (ovvero, 26 punti per la prova scritta più 5 per l’elaborato) equivalente, ai fini dell’esame, ad un punteggio massimo pari a: trenta trentesimi, con lode.

Propedeuticità

Non sono previste specifiche propedeuticità sebbene sia auspicabile il fatto di aver già sostenuto, con esito positivo, gli esami di: Fisica, Matematica e Statistica, Informatica, Produzioni vegetali e Animali.

Prerequisiti

Non sono previsti specifici prerequisiti.

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

Attività didattiche previste

Le attività di didattica, suddivise tra didattica erogativa (DE) e didattica interattiva (DI), saranno costituite da un minimo di 6 ore per CFU e ripartite secondo una proporzione di circa il 60% (ovvero 3,5 ore) di DE e il 40% (2,5 ore) di DI per ciascun CFU.

Attività didattica erogativa (21 ore):

Attività didattica interattiva (15 ore):

L’articolazione tra DE e DI, per ciascuno modulo didattico, sarà organizzata coerentemente con gli obiettivi formativi specifici di ciascun modulo. Ad ogni modo, in ogni modulo didattico, saranno comunque garantite almeno un’ora di DE e un’ora di DI.

Attività di autoapprendimento:

Ricevimento studenti

Il docente sarà sempre reperibile via e-mail o tramite il forum “Comunica col docente” presente in piattaforma didattica. Su richiesta degli studenti, il docente sarà disponibile ad organizzare ulteriori incontri interattivi in videoconferenza in date da concordare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.