Insegnamento: Impianti Sportivi: norme di prevenzione e gestione

Docenti: Ernesto Russo

Anno di corso: II

Numero crediti formativi (CFU) Totali: 6

INFORMAZIONI GENERALI

Obiettivi dell’Insegnamento

Il corso prevede l’acquisizione da parte dello studente della conoscenza delle norme e dei principi che regolano la costruzione, l’affidamento e la gestione degli impianti sportivi con particolare riguardo alla gestione della sicurezza degli stadi di calcio. Uno degli obiettivi sarà quello di acquisire le conoscenze circa gli strumenti normativi che consentono forme di partenariato pubblico privato di interesse per la costruzione o riqualificazione e conseguente gestione degli impianti sportivi.

Programma:

Cases history e best practices:

Testi consigliati: Materiale didattico (slides) messo a disposizione dal docente, norme e regolamenti ivi indicati.

Risultati di apprendimento attesi:

-aver acquisito la conoscenza della cornice normativa in materia di impiantistica sportiva

-aver approfondito la conoscenza delle diverse modalità di gestione di un impianto sapendo valutare le conseguenze anche sotto il profilo della sostenibilità economico-finanziaria

-aver acquisito le conoscenze circa la gestione della sicurezza negli stadi di calcio

-aver acquisito la capacità di sintesi e correlazione tra i vari argomenti

-aver acquisito la capacità di interpretazione dei diversi scenari in materia di impiantistica, dagli impianti di base agli stadi che ospitano competizioni di alto livello con notevole afflusso di pubblico.

MODALITA’ DI ESAMI, PREREQUISITI, ESAMI PROPEDEUTICI

Modalità di accertamento dei risultati di apprendimento acquisiti dallo studente:

Tutti i contenuti trattati nell’ambito delle singole attività didattiche dell’insegnamento costituiscono oggetto di valutazione.

La valutazione prevede l’identificazione del raggiungimento degli obiettivi previsti ed in particolare saranno valutati:

-il grado di acquisizione della conoscenza degli argomenti trattati (50% del punteggio)

-la capacità di sintesi e correlazione tra i vari argomenti (30% del punteggio)

-la comprensione e la capacità di interpretazione degli attuali scenari in materia di impiantistica cogliendo le differenze tra gli impianti destinati alla pratica dilettantistica o amatoriale e gli impianti che ospitano competizioni di alto livello (20% del punteggio).

Come si svolge l’esame

La valutazione finale avverrà nelle date d’appello previste dall’Ateneo e pubblicate in piattaforma, in modalità scritta.

Prova scritta

– 5 domande aperte

ad ogni risposta viene assegnato un punteggio massimo di 4

-10 domande (scelta multipla / vero o falso)

ad ogni risposta corretta viene assegnato un valore di 1

ad ogni risposta non data o errata viene assegnato un valore di 0

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA                 

Attività didattiche previste

Le attività di didattica, suddivise tra didattica erogativa (DE) e didattica interattiva (DI), saranno costituite da 6 CFU e ripartite secondo una struttura di almeno 2,5 ore di DE (tenuta in considerazione la necessità di riascolto) e di 1 ora di DI per ciascun CFU.

Attività didattica erogativa (15 ore):

Attività didattica interattiva (6 ore):

L’articolazione tra DE e DI, per ciascuna unità didattica, sarà organizzata coerentemente con gli obiettivi formativi specifici di ciascun modulo. Ad ogni modo, in tutte le unità didattiche saranno garantite almeno un’ora di DE e un’ora di DI.

Attività di autoapprendimento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.