Obiettivi Formativi:

Il corso prende le mosse da come i maggiori esponenti del design italiano hanno realizzato le loro più famose creazioni diventando icone e riferimenti del gusto contemporaneo.

La forma che segue la funzione, la bellezza dell’oggetto intesa come corretta interpretazione del bisogno e intelligente proposta di soluzione facile da usare, comunicativa, adeguata e quindi ambita da tutti.

Particolare attenzione viene riservata ai materiali ed alle tecnologie come strumenti di progettazione del designer.

Il corso prevede l’acquisizione da parte dello studente competenze e sensibilità proprie del progettista tramite un approccio operativo: durante il corso lo studente deve sviluppare il concept di un progetto sotto la supervisione del docente; dai documenti di progettazione deve emergere la capacità dello studente di individuare e gestire le seguenti fasi della progettazione:

1.      la capacità di analizzare le necessità dell’utente: individuare chiaramente un problema e identificarne le caratteristiche

2.      la definizione del progetto in termini delle sue componenti

3.      l’analisi di vantaggi e svantaggi delle scelte progettuali

4.       elementi di tecnologie produttive e materiali

5.       sintesi e produzione di documenti per la presentazione di un concept

Programma:
            
Design e tecnologia: relazione fra l’idea e come realizzarla
            L’approccio progettuale sistematico: una visione di Bruno Munari
            Ispirazione: esempi e visioni, il design nella narrazione visiva
            La cultura del progetto: il design nell’interpretazione di maestri classici ed esponenti contemporanei
            I ferri del mestiere: classi e tecnologie dei materiali
            Il prossimo futuro: elementi di fabbricazione digitale e smart materials
           

–          

Testi consigliati:

-Storia del design, R. DeFusco, Laterza
-Da cosa nasce cosa, appunti per una metodologia progettuale, B. Munari, Laterza
-Strutture resistenti, J.E.Gordon, Zanichelli
-CAD and Rapid Prototyping for Product Design, D. Bryden, Lawrence King
 

Risultati di apprendimento attesi (secondo i descrittori di Dublino*):

– conoscenza e comprensione delle principali tecnologie produttive, loro applicazione in casi specifici descritti nel progetto
– abilità di giudizio delle scelte progettuali effettuate su base oggettiva, nel corso dell’attività di progettazione
– abilità di comunicare le proprie scelte progettuali nella discussione dell’elaborato: è richiesta una presentazione del progetto
 – capacità di apprendimento del corretto approccio progettuale in conseguenza delle revisioni previste nello svolgimento del lavoro di design

-aver approfondito la capacità di analisi e ricerca delle componenti progettuali (verificare iterativamente ogni passaggio, dall’ideazione alla realizzazione del prototipo con controlli intermedi)

 

*Descrittori di Dublino

Conoscenza e comprensione

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Abilità di giudizio

Abilità di comunicare

Capacità di apprendimento

Modalità di accertamento dei risultati di apprendimento acquisiti dallo studente:
lo studente deve presentare e discutere un concept di progetto concordato con il docente. l’attività di progettazione prevede revisioni periodiche e discussione delle diverse componenti della progettazione: dall’analisi del bisogno alla definizione delle scelte tecnologiche passando per l’analisi dello stato dell’arte.

Come si svolge l’esame:
prova orale o redazione di un breve report per ladiscussione critica del progetto svolto durante il corso; esame dei documenti progettuali prodotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.