Scheda di progettazione insegnamento

Corso di laurea:      Scienze dell’Amministrazione e dell’organizzazione

  

Classe L16

Codice insegnamentoA cura dell’Ufficio
Denominazione insegnamentoDIRITTO PUBBLICO
Sede 
DocenteCOREA ULISSE
Indicazione dei requisiti specifici del docente rispetto all’insegnamento   SSD DI AFFERENZA: IUS/09
Anno di corso PRIMO ANNO
Tipologia di attività formativabase 
Area di apprendimentoArea PUBBLICISTICA
N. Crediti6
SSDIUS/09
Anno Accademico2017/2018
Periodo didattico 
Metodologia di insegnamentoON-LINE
Modalità di verifiche di profitto in itinereTest di autovalutazione
Modalità di valutazione; Obiettivi della ProvaColloquio orale o prova scritta su argomenti di rilievo. Verrà valutata anche la capacità dello studente di esprimersi con  l’uso di una appropriata terminologia.  VERIFICARE LA CONOSCENZA DELLE FONTI E DEGLI ISTITUTI DI DIRITTO PUBBLICO
Eventuali criticità riscontrate (da compilare solo al secondo anno di insegnamento) 
Numero totale  e descrizione delle unità didattiche ** Nr. Totale: 30Descrizione: si veda allegato
Organizzazione della didattica (lezioni, laboratorio etc)DIDATTICA EROGATIVAN. 30 VIDEOLEZIONI DIDATTICA INTERATTIVATEST di prevalutazione
Giorni e orario di ricevimento settimanale1 giorno, ore 15 salvo diversa indicazione
Numero totale  e descrizione degli incontri in streaming  
Conoscenze e capacità di comprensione richieste (descrittore di Dublino n. 1)Nell’ambito dell’area di apprendimento del diritto pubblico lo studente deve possedere una conoscenza approfondita del sistema delle fonti, dell’ordinamento costituzionale e della struttura e organizzazione dei pubblici poteri, anche nel quadro dei rapporti con altri ordinamenti (europeo).  
Competenze richieste al fine di applicare conoscenza e comprensione (descrittore di Dublino n. 2)Allo studente è richiesto di sapersi orientare nel sistema delle fonti normative, statuali, sovranazionali, internazionali, di autonomia territoriale. Deve conoscerne i rapporti e le modalità di soluzione dei conflitti. Deve altresì conoscere l’ordinamento giudiziario, la giustizia costituzionale e quella europea. 
Capacità richieste al fine di raccogliere e interpretare i dati ritenuti utili a determinare giudizi autonomi (descrittore di Dublino n. 3)Lo studente deve essere in grado di elaborare i dati e le conoscenze acquisite al fine di discernere pregi e difetti delle diverse forme di stato e di governo, di fornire soluzioni rispetto a questioni di legittimità costituzionale o di contrasto di norme nazionali con l’ordinamento europeo o le fonti internazionali, dimostrando di conoscere l’evoluzione dei rapporti fra questi ordinamenti e la giurisprudenza della Corte di Giustizia, della Corte EDU e della Corte costituzionale.  
Capacità richieste per comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni (descrittore di Dublino n. 4)Lo studente deve essere in grado di ricostruire, sia oralmente che per iscritto, la disciplina delle fonti, delle forme di stato e di governo, degli organi dell’ordinamento, dei diritti costituzionali, avendo cura di utilizzare una terminologia tecnicamente appropriata. 
Capacità di apprendimento richieste per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia (descrittore di Dublino n. 5)Gli studenti devono sviluppare capacità di apprendimento che sono loro necessarie per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia; in particolare devono acquisire capacità di sintesi logica e di avvalersi di un razionale metodo di lavoro.
Per insegnamenti nei corsi di lauree magistrali:
Conoscenze e capacità di comprensione richieste che consentono di elaborare e/o applicare idee originali spesso in un contesto di ricerca (descrittore di Dublino n. 1) 
Competenze richieste al fine di applicare conoscenza, comprensione e abilità nel risolvere problemi (descrittore di Dublino n. 2) 
Capacità richieste al fine di integrare le conoscenze e gestire la complessità, di formulare giudizi sulla base di informazioni limitate o incomplete (descrittore di Dublino n. 3) 
Capacità richieste per comunicare chiaramente e senza ambiguità conclusioni nonché conoscenze e la ratio ad esse sottesa (descrittore di Dublino n. 4) 
Capacità di apprendimento che consentano di continuare a studiare in modo autonomo (descrittore di Dublino n. 5) 
Risultati di apprendimento previstiAvere acquisito la conoscenza dell’ordinamento costituzionale. Avere approfondito lo studio dell’organizzazione e della struttura dei poteri pubblici.
Obiettivi formativi per il raggiungimento dei risultati di apprendimenti previsti nella scheda SUAIl corso si propone di fornire agli studenti una panoramica complessiva e generale degli elementi fondamentali di conoscenza del diritto pubblico, inteso come disciplina di base sull’assetto dei poteri statuali e delle altre istituzioni.
Eventuali propedeuticitàCome da regolamento del corso di studi.
Programma del corsoIl corso avrà ad oggetto le fonti del diritto, le forme di stato e di governo, gli organi dell’ordinamento, le regioni, la giustizia costituzionale e dell’Unione Europea, i diritti costituzionali. 
BibliografiaGuzzetta, Marini, Lineamenti di diritto pubblico italiano ed europeo, Giappichelli, 2014.
Modalità di raccordo con gli altri insegnamenti (indicare le modalità e gli insegnamenti con i quali sarà necessario raccordarsi) 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.