Triennale – Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso di laurea di primo livello in Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione privilegia l’integrazione di una pluralità di discipline, in particolare giuridiche, economiche ed economico-aziendali, politologiche e sociologiche e linguistiche, finalizzata all’acquisizione di competenze specialistiche e differenziate necessarie per lo studio delle regole di condotta sia della pubblica amministrazione sia delle imprese pubbliche e private, con particolare riferimento alle realtà sanitarie regionali e locali. La formazione professionale mira quindi a favorire l’apprendimento di modelli interpretativi del corretto funzionamento delle amministrazioni pubbliche e private, nonché di tecniche che forniranno ai laureati le necessarie conoscenze per interpretare i processi di innovazione organizzativa e gestionale delle amministrazioni pubbliche e privare con particolare riferimento alle aziende e organizzazioni operanti nel campo sanitario per la programmazione e l’implementazione di attività rivolte alla promozione dello sviluppo economico, sociale e civile della comunità, per governare i processi di cambiamento indotti dal contesto internazionale si trovano ad operare.

Il corso di studi intende inoltre focalizzare l’attenzione sull’organizzazione dei servizi presenti negli ospedali di tutte le aziende sanitarie che, attraverso l’integrazione con i servizi distrettuali e di sanità pubblica assicura ai cittadini il livello primario dell’assistenza in un determinato territorio (autosufficienza territoriale). Nello specifico la scansione temporale del percorso formativo sulle tre annualità prevede quanto segue: durante il primo anno del CdS verranno affrontate in prevalenza le materie proprie dell’area delle discipline di base come: “Sociologia generale e dei fenomeni politici”, “Informatica”, “Diritto privato”, “Diritto pubblico”. Tali insegnamenti, avranno come obiettivo quello di fornire allo studente le conoscenze necessarie per poter affrontare tutte le materie di carattere tecnico-scientifico proprie del CdS.

Nel secondo anno del CdS verranno invece proposti oltre a due insegnamenti di base (Diritto amministrativo e Scienze politiche) gli insegnamenti caratterizzanti il CdS come Sociologia dei processi economici e del lavoro, Diritto dell’Unione Europea, Organizzazione aziendale. Obiettivo di tali corsi sarà di fornire agli studenti le basi necessarie per affrontare le materie professionalizzanti del terzo anno utili ad acquisire le competenze specifiche delle figure professionali che il CdS si propone di formare.

Nel terzo anno di corso, infine, oltre alla Lingua inglese (di base), verranno affrontate le altre materie caratterizzanti con l’aggiunta di due insegnamenti a scelta. Tali insegnamenti, avranno l’obiettivo di completare e consolidare tutte le expertise richieste ai professionisti che il CdS intende formare.

Il corso di laurea di primo livello in Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione privilegia l’integrazione di una pluralità di discipline, in particolare giuridiche, economiche ed economico-aziendali, politologiche e sociologiche e linguistiche, finalizzata all’acquisizione di competenze specialistiche e differenziate necessarie per lo studio delle regole di condotta sia della pubblica amministrazione sia delle imprese pubbliche e private, con particolare riferimento alle realtà sanitarie regionali e locali.

Il corso si svolge in tre anni combinando attività formative sui profili storico, politico-sociale; giuridico; statistico; economico; linguistico, caratterizzanti (socio politologico; socio psicologico; economico aziendale; giuridico) e affini (antropologico-culturale, psicologico della comunicazione, medico sanitario)fino al raggiungimento dei 180 CFU previsti. Sono previste attività formative opzionali per garantire agli studenti la possibilità, soprattutto al secondo e terzo anno, di specializzare le proprie competenze.

Conoscenze di metodo e di contenuto per la formazione innovativa dei Manager della P.A. e delle imprese, pubbliche e private, con particolare riguardo al settore sanitario, attraverso una didattica fortemente interdisciplinare (giuridica, politico-istituzionale ed economica), attenta alla gestione efficiente delle organizzazioni, all’internazionalizzazione e al nuovo ruolo dello Stato nell’economia.
I laureati potranno svolgere attività professionale di consulenza in posizioni che prevedono responsabilità di progettazione, direzione e governo.

Aree di impiego :

  • Aziende sanitarie
  • Pubblica Amministrazione
  • Enti pubblici e privati
  • Terzo settore
  • Organizzazioni internazionali
  • Enti Sportivi

Lo studente per potersi interfacciare correttamente con le attività on line dell’Università Telematica San Raffaele Roma deve poter usufruire di:

  • Una connessione Internet di tipo ADSL o altre tecnologie che consentano una velocità di connessione simile o superiore;
  • Un PC di tipo multimediale, dotato di web-cam;
  • Un browser di recente rilascio;

Possono essere ammessi i candidati che siano in possesso di un diploma di Scuola Media Superiore quinquennale o di un titolo estero equipollente.

Gli studenti immatricolati vengono seguiti nel loro percorso di orientamento sia dalla Segreteria Didattica sia dai Tutor.

Nello specifico, il servizio di Tutoring si articola su 3 livelli:

Tutoring Base: Un Tutor di ingresso sostiene attivamente lo studente e lo facilita nell’accesso ai diversi ambienti didattici telematici accompagnandolo nella scoperta dei contenuti dei corsi. E’ dedicato essenzialmente agli studenti neo iscritti e frequentanti il primo anno di Corso.

Tutoring Disciplinare: ciascun docente dei singoli corso segue lo studente negli apprendimenti disciplinari del corso e nell’autovalutazione attraverso contenuti ed attività specifiche di rinforzo. Il servizio è dedicato a tutti gli studenti di tutte le annualità.

Tutoring di Community e Mentoring: il Tutor di community guidano gli studenti nella definizione dei percorsi di studio all’interno del corso di studi e supportano gli studenti nella partecipazione alle attività di gruppo e di community dei corsi, in presenza e per via telematica.

Il servizio di Tutoring è accessibile attraverso la piattaforma del CdS (dalla pagina principale della piattaforma alla sezione SERVIZI) e presso le sedi dell’Università di Roma e Milano (previa prenotazione).

Competenze altamente significative, che rappresentano conoscenze e abilità fondamentali campo del sapere delle scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione, possono essere certificate solo se sono state acquisite a seguito della piena erogazione di un modulo ad esse specificamente dedicato. All’interno di ciascun insegnamento, la realizzazione di modulo formativo con obiettivi formativi specifici e competenze specifiche, conferisce alla valutazione non solo valore formale ma anche sostanziale, poiché prevede il raggiungimento delle reali competenze possedute e la certezza della loro acquisizione.

Ogni attività di valutazione è calibrata con gli obiettivi sugli obiettivi di formazione e calendarizzata coerentemente con l’intero percorso formativo dello studente all’interno del corso. Ciascun docente può prevedere prove valutative del raggiungimento degli obiettivi in itinere quali ad esempio la realizzazione di elaborati, la partecipazione ad un’attività collaborativa, la somministrazione di un test di domande a risposta multipla, ecc

I crediti attribuiti ai singoli insegnamenti del CdS vengono acquisiti dallo studente con il superamento della relativa prova d’esame. Una presenza presso le sedi dell’Università è richiesta in occasione degli appelli d’esame che devono essere svolti in modalità frontale (scritta e/o orale), previo il superamento del requisito di “presenza” in piattaforma.

Il calendario delle sessioni d’esame viene pubblicato sul sito all’inizio di ciascun anno accademico. È prevista la possibilità di attuare sessioni straordinarie per delibera del Consiglio CdS, sulla base della valutazione delle esigenze degli studenti.

All’esame di laurea si accede dopo aver sostenuto con esito positivo tutti gli esami degli insegnamenti presenti nel piano degli studi. Per quanto il conseguimento della laurea, è prevista una prova che consiste nella discussione di una relazione in una seduta pubblica di fronte ad una commissione di docenti che esprime una valutazione in 110/110

Ogni studente è dotato di username e password per l’accesso alla piattaforma didattica e a tutti i materiali didattici in essa contenuti.

All’interno della piattaforma lo studente trova, per ciascuna materia, uno spazio dedicato alla sua classe virtuale, in cui oltre a una bacheca in cui viene dato spazio alle comunicazioni del docente, si trovano le lezioni e i materiali didattici relativi alle singole lezioni e al corso oltre alle risorse didattiche integrative (esercizi, ulteriori materiali, etc..). Inoltre è disponibile un forum, dedicato alla discussione e richieste di chiarimenti, oltre ad alcune sessioni live ove previste dal docente all’interno del corso.

L’Ateneo ha come piattaforma didattica una personalizzazione di Moodle che è il Learning managment System (LMS) più diffuso al mondo. Noto soprattutto per la sua ergonomia, Moodle è stato realizzato seguendo la teoria pedagogica del costruttivismo sociale ma risulta molto versatile per la grande quantità di moduli disponibili ed è altamente personalizzabile grazie alla disponibilità del codice sorgente. Partendo da questa piattaforma, MediaTouch ha sviluppato una soluzione completa mediante la realizzazione di moduli aggiuntivi, personalizzazioni e integrazioni con altri componenti software, allo scopo di soddisfare appieno le richieste dei docenti e dei coordinatori didattici dell’Università Telematica San Raffaele Roma e di fornire nel contempo servizi connessi di assistenza tecnica (basati su sistemi di troubleticketing).

 

L’interazione didattica con gli studenti e tra gli studenti del CdS avviene attraverso lo scaffolding tecnologico dell’ambiente formativo e attraverso le attività di informazione, comunicazione e formazione veicolate dagli strumenti dell’LMS.

Ciascun insegnamento del CdS si svolge in un ambiente virtuale dell’LMS ad esso dedicato, gestito quasi per intero dal docente editor che provvede all’organizzazione dei singoli moduli, alla loro erogazione nel tempo ed ai processi di interazione. I contenuti, i materiali e le E-tivity sono realizzate attraverso le risorse e le attività del sistema LMS e la gestione della classe virtuale in termini di interazione e comunicazione viene affidata ad attività sincrone come webinar, videoconference, videotutorial, chat, ricevimento studenti, e asincrone, come Forum, Blog, news letter, mailing, messaging istantaneo, ecc.

Tali sistemi consentono interazioni del tipo uno-uno, uno-molti, molti-molti.
Quattro diverse strategie formative costituiscono la base delle attività formative E-learning del CdS – blended per la presenza di attività di formazione con obiettivi pratico-esperienziali previsti dal piano di studi del CdS, – modalità autoistruzione con supporto tutoriale, costituito dai singoli insegnamenti erogati attraverso la piattaforma didattica (LCMS) in uso all’Ateneo – sequenza di E-tivity comprese nei singoli insegnamenti e nelle classi virtuali – community percorsi al confine tra la formazione individuale e il gruppo di lavoro costituito in classi virtuali di corso organizzate dagli E-tutor

Il corso di Laurea di primo livello e il sistema dei crediti (CFU – Crediti Formativi Universitari), definiscono un corso di studi in base a un numero di crediti acquisiti svolgendo esperienze didattiche a cui sono attribuiti pesi precisi in base all’impegno richiesto allo studente.

Il parametro utilizzato come riferimento (D.M. 4 agosto 2000, pubblicato in S.O. n.170 G.U. del 19/10/2000 n.245) è di 25 ore di lavoro (fruizione lezioni, studio, esercitazioni pratiche) per il conseguimento di un credito. Il percorso di studio completo prevede il conseguimento di 180 crediti in 3 anni, ovvero 1500 ore/anno per completare il percorso. Ottenendo un numero inferiore ai 60 crediti/anno, diminuiscono proporzionalmente le ore di lavoro ed aumenta il tempo necessario per il conseguimento della laurea.

La Laurea in Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione, percorso di studio gestito a distanza attraverso il supporto di Internet, permette di personalizzare tempi e modalità di studio senza i vincoli della presenza in aula, di scegliere un percorso di studi su misura a seconda del carico di lavoro che si è in grado di sostenere (sistema dei crediti), comunicare direttamente via Internet in teleconferenza e via email con tutor e docenti, socializzare con facilità ed elevata frequenza con gli altri studenti della classe virtuale di appartenenza. Sarà utilizzata una piattaforma LMS (Learning Management System) per l’erogazione della formazione in remoto per la realizzazione di soluzioni di generazione knowledge-based in grado di consentire un salto di qualità conoscitivo.

Il Diploma di Laurea offerto dall’Università Telematica San Raffaele Roma è equivalente a quelli tradizionali offerti dalle università italiane, con le stesse materie di studio, gli stessi crediti formativi, gli stessi carichi di lavoro, gli stessi esami e riconoscimenti della laurea “in presenza” ed è tenuto da docenti di chiara fama e/o di riconoscimento accademico.

Il corso di Laurea OnLine dell’Università Telematica San Raffaele Roma si rivolge a tutti coloro che sono in possesso di un diploma di scuola superiore quinquennale. In particolare si indirizza a chi desidera organizzare il proprio studio in modo più flessibile senza i vincoli di orario e le necessità di spostamento imposti dalla frequenza. Gli unici vincoli riguardano la presenza ai laboratori per le esercitazioni pratiche nelle discipline che li prevedono.

Le professioni comprese in questa classe applicano le conoscenze esistenti in materia di gestione e controllo delle attività organizzative delle imprese e della pubblica amministrazione; di organizzazione del lavoro e gestione del personale; di gestione finanziaria e contabile delle imprese pubbliche e private; di approvvigionamento e commercializzazione dei beni e dei servizi; di comunicazione e rappresentazione esterna ed interna dell’immagine dell’impresa o di altri soggetti.

Le professioni comprese in questa categoria: coordinano le attività degli uffici dell’amministrazione statale e locale; formulano proposte e pareri ai dirigenti da cui dipendono funzionalmente; curano l’attuazione dei progetti, delle attività amministrative e delle procedure loro affidate, coordinando le attività del personale subordinato; forniscono in materia di risorse umane e personale specifica consulenza. I laureati del corso possono altresì svolgere la libera professione di consulente del lavoro, previo svolgimento di un periodo di praticantato e superamento del relativo esame di stato, ai fini dell’iscrizione all’Albo dei Consulenti del Lavoro.

Le attività formative sono predisposte affinché i laureati possano conseguire profili impiegabili per la direzione ed il coordinamento dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni, per l’implementazione di specifiche politiche pubbliche per lo sviluppo e la valorizzazione del territorio, per l’assistenza nella progettazione e nell’implementazione di iniziative finalizzate allo sviluppo economico e sociale.

Competenze associate alla funzione:
Il laureato può offrire le proprie competenze professionali in diversi settori:
1. nell’amministrazione statale (centrale e periferica), nelle regioni e negli enti locali come impiegato in posizioni intermedie;

2. nell’amministrazione delle aziende e società a partecipazione pubblica come impiegato in posizioni intermedie;
3. nelle Università come impiegato in posizioni intermedie;
4. nelle Aziende sanitarie come impiegato in posizioni intermedie;
5. nelle Camere di commercio come impiegato in posizioni intermedie;
6. nelle Amministrazioni indipendenti e nelle Autorities come impiegato in posizioni intermedie;
7. in istituzioni e aziende che si occupano di gestione di politiche pubbliche (sanità, trasporti, gestione delle c.d. utilities, ecc.) come impiegato in posizioni intermedie.

Al di fuori del settore pubblico, il laureato può offrire le proprie competenze alle imprese e alle organizzazioni private e in particolare:
1. negli uffici legali di imprese private come impiegato in posizioni intermedie;
2. nelle banche e negli istituti di assicurazione come impiegato in posizioni intermedie;
3. nelle società di consulenza manageriale come impiegato in posizioni intermedie;
4. negli uffici degli enti e delle aziende che devono contribuire a definire e/o ad esprimere valutazioni sulle strategie delle aziende (banche di affari, centri di studio e ricerche di aziende, enti pubblici, associazioni di categoria, istituzioni di vigilanza ecc.) come impiegato in posizioni intermedie;
5. negli uffici ed organismi che si occupano di gestione e selezione di personale come impiegato in posizioni intermedie;
6. nelle divisioni delle società di consulenza rivolte alle pubbliche amministrazioni come impiegato in posizioni intermedie;

 

Richiedi informazioni

Ricevuta l’informativa prevista ai sensi e per gli effetti dell’artt. 13 e 14 del Regolamento UE 679/2016:

Dati Legali

2022 © San Raffaele Business School
Codice Fiscale: 97471900155 – P.IVA: 06367280960
Sede di Roma: via di Val Cannuta, 247 Tel. +39 06 52252552
This site is registered on wpml.org as a development site.